venerdì 12 luglio 2013

Qualche news in piu' sul sapone di Aleppo ..



Per creare il sapone di Aleppo, si utilizzano solo ingredienti naturali,è quindi PRIVO DI CONSERVANTI e DI COLORANTI e  l’opera di abili artigiani.
Nella tradizione Siriana l’olio di alloro è considerato un ottimo antisettico, antireumatico, antibatterico e lenitivo.
La produzione inizia a novembre dopo la raccolta delle olive e termina dopo quasi un anno di essiccazione. 


La creazione avviene mediante 4 principali processi:
La cottura: questo processo di lavorazione prevede l’uso di grossi emulsionatori riscaldati con fuoco alimentato a legna. Legno rigorosamente di olivo, in quanto permette una temperatura più costante è regolare. L'olio di oliva viene cotto a fuoco lento per più giorni, nel corso di questa operazione si aggiunge una percentuale variabile di olio di alloro e di sodium hydroxide che permette la trasformazione delle sostanze grasse, nel prodotto che noi conosciamo come “sapone”.

La solidificazione: la fase successiva prevede la solidificazione del sapone, steso dagli addetti su pavimenti appositamente adibiti.

Il taglio: dopo qualche settimana il sapone acquista la giusta consistenza per procedere al taglio in panetti e successivamente alla timbratura. Il sapone viene raccolto ed impilato, in questo modo si da inizio all’ultima fase di produzione.

L’essiccazione: l’aria penetra all’interno dei magazzini di stoccaggio attraverso grosse aperture, permettendo la stagionatura del prodotto impilato ad arte. L’essiccazione nei magazzini di stoccaggio nel corso degli anni è stata preferita a quella esterna, nei cortili dei saponifici, perché permette di proteggere l’intero ciclo di saponificazione dalle intemperie. Il sapone può considerarsi pronto per la vendita quando acquisisce il caratteristico colore paglierino (ossidazione) che può essere più o meno intenso. Le basse temperature possono determinare un ritardo nell’ossidazione, questo spiega perché alcuni lotti di produzione mantengono un colore verde più a lungo nel tempo.
Fin dall’antichità, il sapone di Aleppo viene utilizzato nei bagni turchi d’Oriente come trattamento di bellezza prima del tradizionale massaggio, infatti applicato per 3/4 minuti sul viso ha un effetto molto simile, se non migliore, di una maschera cosmetica.
Oltre alla quotidiana detersione, si puo' utilizzare per depilazione femminile, rasatura per gli uomini, ottimo come shampoo, come antitarme nei cassetti, detersivo per il bucato a mano ed in scaglie per la lavatrice....etc...

Noi proponiamo la linea CARONE in panetti solidi ma anche in sapone liquido a base di sapone di aleppo.
Esistono saponi di Aleppo con una maggiore o minore percentuale di olio d’alloro, varia infatti dal 4% fino al 55%.
Le percentuali più elevate determinano una maggiore pregiatezza del sapone.
In caso di pelle particolarmente sensibile si consiglia di scegliere il sapone con la minore concentrazione d’olio d’alloro.
Prezzi a partire da 3,50 euro.

Fonte: web

Nessun commento:

Cerca nel blog

.

.

Novità: CUZERO, Curcuma, Zenzero e Rodhiola

In tegratore alimentare Bio & Vegan. Aiuta a regolarizzare la funzionalità del sistema digerente; coadiuva la normale circolazione...